Diario di viaggio Guinea, Costa d’Avorio e Ghana

Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 763 In My Fathers House IMFH Ghana

Diario di viaggio Guinea, Costa d’Avorio e Ghana

Dopo una sosta prolungata di otto giorni a Dakar e le ultime ore di mare, sono pronto per partire per l’ultima grande tappa per arrivare ad Abidjan, capitale della Costa d’Avorio, abbastanza vicina al Ghana. 2500 km verso est, attraversando Senegal, Guinea Conakry e Costa d’Avorio.
Tempo stimato di percorrenza 8 giorni + uno di riserva per eventuali imprevisti o riposo se necessario. Dovrei arrivare domenica 11 dicembre, giusto giusto per andare lunedì 12 all’ambasciata del Ghana per cercare di fare il visto di ingresso.
Poi in Ghana ci saranno gli ultimi 700 km, ma a quelli penserò una volta che sarò dentro.
In questi paesi qualche viaggiatore c’è, anche se la maggioranza ha come punto di arrivo Dakar. È per questo che non ho moltissime informazioni su Guinea Conakry e Costa d’Avorio, sulle strade, reperibilità benzina, alloggi, connessione internet e quant’altro. Come sempre il primo giorno di ingresso in un nuovo paese sarà di ambientamento e poi avanti tutta.
Domani e dopodomani l’attenzione principale la porrò alla Polizia, che qui in Senegal appena vede uno straniero, fa di tutto per spillargli dei soldi. Io lo so bene visto che qualche giorno fa in transito da Saint Louis a Dakar mi hanno fermato e con un pretesto assurdo non volevano più ridarmi i documenti dicendomi che avrei dovuto ritirarli la mattina successiva in caserma, previo pagamento di una multa, altrettanto assurda. Mi hanno preso impreparato e questo scherzetto mi è costato trenta euro, per evitare di stare una notte in un posto che neanche sapevo quale fosse. Imparata la lezione, se dovesse ricapitarmi una situazione simile, farò in modo di essere più pronto e meno vulnerabile.

Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 542 itinerary Senegal Guinea Ivory Coast
Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 505 Las Almadias Dakar Senegal
Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 554 Risorgimento Africano Dakar Senegal
Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 556 Koungheul Senegal

RIPARTENZA DA DAKAR, SBAGLIATO STRADA

Eh niente, il confine di Kedougou dal Senegal con la Guinea Conakry sembra non vada bene, strada brutta e non sicura. Dormo qui e domani torno indietro di 250 km a Tambacunda da dove vado al confine di Koundara che pare essere quello giusto. Piccola deviazione di 500 km, ma necessaria.
L’errore è comunque mio, avrei potuto avere un primo alert in tempo utile se avessi guardato con più attenzione iOverlander.

Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 580 Kedougou Senegal
Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 575 Kedougou Senegal
Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 576 Kedougou Senegal
Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 577 Kedougou Senegal

POSTI DI BLOCCO IN GUINEA

Sono in Guinea, da due giorni combatto con strade assurde.
Oggi, a metà strada vedo un distributore, mi fermo per non rischiare di non arrivare in fondo.
Faccio il pieno e riparto, metto i guanti sul parabrezza, sto entrando in paese e voglio fermarmi per vedere se trovo da mangiare.
Dopo 100 metri mi ferma la Polizia, erano in tre, mi chiedono il Carnet de Passage della Vespa, lo do e cominciano ad aggredirmi perché non portavo i guanti…INFRACTION INFRACTION!! e via la solfa dell’altro giorno.
Nel portafoglio avevo 800.000 franchi pari a 100 euro.
Cominciamo a discutere, senza capirci… Io facevo finta di non capire niente.
Mi chiedono una penna, faccio finta di non capire. Scrivono per terra con un bastone 400.000 (50 euro).
Discuto, faccio vedere che altri che passano sono senza guanti.
Intanto che si girano tolgo dal portafoglio quasi tutti i soldi.
A quel punto loro nella panchina, io mi siedo sulla Vespa e comincio a mangiare.
Mi chiedono il traduttore, dico che non ho internet.
Uno torna alla carica, gli faccio vedere il portafoglio 20000 franchi, poco più di due euro. 10.000 devo tenerli per mangiare.
Niente e così avanti, loro si tengono il mio CdP e i guanti e io mangio.
Tornano e mi chiedono passaporto e certificato vaccinale, non gli do niente, gli dico di guardarsi il CdP.
Dopo mezz’ora fermano due moto, uno è un poliziotto 😳😳😳. Parla un po’ inglese, mi chiede il passaporto, a lui lo do.
Sento che parla con gli altri dicendogli che sono in regola di lasciarmi andare via.
Mi chiedono ancora i 400.000 franchi, ne do 15.000 (poco più di 1,5 euro) mi riprendo i documenti e vedo che l’altro poliziotto aspetta che io parta prima di muoversi.
Saluto, mi metto i guanti e parto.

Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 629 Mamou Guinea
Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 628 Mamou Guinea
Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 627 Mamou Guinea
Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 625 Mamou Guinea

INCONTRI ON THE ROAD IN GUINEA ED IN COSTA D’AVORIO

Quando viaggi by Land incontri la gente di strada, quella che non vedi negli aeroporti e poi trovi i ciclisti, i backpacker e i viaggiatori overland in auto o moto.
José, il ciclista spagnolo che sta pedalando da mesi per arrivare fino ad Abidjan, capitale della Costa d’Avorio
La polizia di frontiera in Guinea, che accetta di fare un selfie con me
Jeremy, il motociclista francese che con la sua Africa Twin ha appena iniziato il rientro dal Ghana
Altri due ragazzi, ciclisti francesi, anche loro in viaggio da mesi verso il Ghana
I bambini africani, che quando passi in Vespa corrono al bordo strada gridando “foto foto” e se ti fermi a fare una foto con loro si mettono subito in posa, seri e concentrati, per poi tornare a sorridere quando vedono lo scatto fatto
Street food vari
La lavandaia
Il doganiere della Guinea in uscita
I gommisti, grandi e piccoli
Le portatrici di legna
I venditori e le venditrici di banane
La motociclista tedesca che con la sua moto elettrica sta tentando il viaggio dalla Spagna a Cape Town in solitaria
Matteo, il backpacker solitario italiano
L’impiegata, carina, dell’ambasciata del Ghana in Costa d’Avorio
E molti altri che non ho fotografato ma che ho ben impressi nella mia memoria.

Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 574 Kedougou Senegal
Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 588 Guinea border
Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 597 Taoadel Guinea
Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 595 Taoadel Guinea
Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 611 Guinea
Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 635 Mamou Guinea

FINALMENTE IN GHANA

Oggi sono finalmente entrato in Ghana dalla frontiera di Noè, dove faceva moltissimo caldo.
In Ghana subito due incontri d’eccezione:
Simon, il ciclista partito in solitaria dalla Svizzera a marzo 2022 e che vuole arrivare a Cape Town. Un grande.
Espoir Efo Aziamati un ragazzo, ormai uomo, che sapendo che stavo arrivando ha voluto incontrarmi. Ci siamo trovati a Takoradi, 100 km all’interno del confine del Ghana e mi ha raccontato la sua storia.
Efo Espoir è stato in missione ad Abor da Joseph Rabbiosi , luii in quella missione ci è cresciuto, passandoci 11 anni della sua vita, dal 1997 al 2007.
Oggi lavora nel settore dei materiali edili ed è pienamente integrato nella società.
Questo è uno dei tanti risultati concreti dell’opera fatta da In My Father’s House nel corso degli anni.

Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 713 Ghana
Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 712 Ghana
Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 711 Ghana
Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 694 Le Fabbrique Culturelle Abidjan Ivory Coast

VIA LA BARBA

Causa caldo oggi ho ceduto e sono andato dal barbiere. Barba a zero e capelli con taglio africano, ho cercato di spiegargli ma poi ha fatto come voleva lui. 1 ora di lavoro, 2 euro.
Poi un bell’incontro con Padre Martino, un missionario originario di Mosnigo (TV) che mi ha raccontato la sua bella storia di vita e volontariato. Partito dall’Italia a 22 anni, ha fatto 17 anni in Spagna e poi 34 qui in Ghana dove è tuttora e supporta con la sua opera moltissimi villaggi in varie zone del Paese.
E poi mare…, Acqua caldissima.

Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 727 barbier shop Ghana
Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 726 barbier shop Ghana
Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 725 barbier shop Ghana
Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 728 Ghana

ARRIVO ALLA META: IN MY FATHER’S HOUSE

Dopo 57 giorni di viaggio, 10 Paesi attraversati e 12.000 km percorsi, sono finalmente arrivato con la mia Vespa alla missione In My Father’s House ad Abor in Ghana.
È stato un viaggio che ho desiderato molto, ricordo che ero in Nepal a luglio quando ho cominciato a pensarci.
Mi piaceva molto l’idea di arrivare alla missione via terra, in solitaria con la mia Vespa e nel contempo promuovere una serie di iniziative volte a supportare le attività della missione e di Padre Joseph Rabbiosi qui in Ghana.
Le difficoltà maggiori le ho avute nell’attraversamento dei deserto del Sahara occidentale e della Mauritania, oltre che nelle strade, davvero molto disastrate, della Guinea.
La Vespa ha sempre tenuto e si è comportata benissimo con un consumo medio di oltre 32 km/LT e neanche una foratura.
Adesso qui nella missione cambia il ritmo, tutto è rallentato, i bambini si divertono giocando a volley o con una vecchia palla da calcio. Per noi, abituati allo stress e alla frenesia di tutti i giorni non è facile ambientarsi, ricordo nel 2013, quando venni la prima volta già notai questo aspetto.
Passerò le mie giornate con i bambini, quelli meno fortunati che anche durante le festività non hanno una famiglia dove tornare. Condivideremo la semplicità, lo stare bene insieme e la felicità.

Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 764 In My Fathers House IMFH Ghana
Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 771 In My Fathers House IMFH Ghana
Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 769 In My Fathers House IMFH Ghana
Vespup for Africa Gianluca Pellegrinelli 768 In My Fathers House IMFH Ghana

Ringrazio il Vespa Club Conegliano per il supporto che mi ha dato nell’affrontare questa avventura e per l’aiuto concreto dato alla missione IMFH / Nella Casa Del Padre Mio e Padre Joseph Rabbiosi .
Ai primi di gennaio mi aspetta un lungo viaggio di ritorno, ci vediamo a febbraio.

 

PER CHI MI VUOLE SEGUIRE E SUPPORTARE
Per fare una offerta a favore della missione in Africa (mi fate davvero un grande regalo, qualsiasi importo – come azienda avete anche la detrazione fiscale)
Per acquistare il mio libro NEPAL IN VESPA (facendo questo secondo viaggio ho capito ancora di più il valore di quello che ho scritto)
Per seguirmi in tempo reale durante il mio viaggio

Grazie di cuore

Scrivi un commento

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit sed.

Follow us on
× WhatsApp